9 capisaldi della prevenzione delle infezioni per le strutture non sanitarie

6 corner stones blog hero banner 6 corner stones blog hero banner
Dr. Claire Khosravi PHD
EU IP & PC Application and Technical Team Lead Diversey Europe
Jan 19, 2021

Un'epidemia può verificarsi in qualsiasi momento e raramente è prevista. Tuttavia, c'è molto che ogni struttura può fare per pianificare in anticipo ciò di cui potrebbe avere bisogno e come rispondere. Essere preparati eliminerà l'incertezza in un momento critico e assicurerà che la struttura possa rispondere rapidamente ed efficacemente. Questo articolo fornisce una lista per aiutarvi a prevenire le infezioni in caso di un'epidemia.
 

  1. Preparazione/valutazione del rischio: i migliori programmi di prevenzione delle infezioni sono sviluppati prima di una crisi. È fondamentale costruire un team che si riunisca regolarmente e che abbia il potere di prendere decisioni per la struttura. Questo team identificherà le potenziali lacune nel modo in cui la struttura risponderebbe a sfide specifiche, come un'epidemia di influenza, ebola o MERS. Con il COVID-19, per esempio, Diversey ha creato un database di conoscenze completo, ricco di informazioni utili che le strutture possono utilizzare per preparare e implementare misure preventive e linee guida igieniche migliorate. Dopo aver completato la valutazione del rischio, il team dovrebbe fare delle raccomandazioni alla struttura. Queste potrebbero includere, per esempio, l'aggiunta di più stazioni per il lavaggio delle mani o una maggiore capacità di stoccaggio per qualsiasi materiale di prevenzione delle infezioni che potrebbe essere necessario. Modifiche come queste richiedono tempo ed è per questo che è sempre meglio pianificare bene prima di un possibile focolaio. Le raccomandazioni del team possono anche includere la garanzia che ci siano abbastanza scorte di articoli come disinfettanti, salviette disinfettanti, prodotti per l'igiene delle mani, fazzoletti per il viso, carta igienica e cestini extra da usare durante un'epidemia.

 

  1. Vaccinazioni: fornire e/o richiedere le vaccinazioni dei dipendenti, laddove possibile, aiuta a proteggere il personale e a prevenire la trasmissione di agenti patogeni agli ospiti/clienti. Le strutture sanitarie in molti paesi ora richiedono ai loro dipendenti la vaccinazione annuale contro l'influenza, per esempio. Noi incoraggiamo questo in altri settori, dove possibile.

 

  1. Materiali di comunicazione: la segnaletica e altri materiali di comunicazione sono essenziali se una struttura vuole che i suoi clienti/ospiti eseguano certi comportamenti come lavarsi le mani o usare disinfettanti per le mani. Un buon design aiuterà la struttura a mantenere alti livelli di conformità, infondere fiducia e migliorare la propria reputazione.

 

  1. Scorte: se si dovesse verificare un'epidemia o se ci fosse un nuovo agente patogeno che desta preoccupazione, la struttura sarà in grado di rispondere molto più rapidamente se sa in anticipo quali forniture saranno necessarie e i loro tempi di consegna. Gli articoli da considerare includono prodotti per la pulizia, disinfettanti, prodotti per l'igiene delle mani, salviette monouso, asciugamani di carta, sacchetti e bidoni per i rifiuti, carta igienica, acqua in bottiglia, guanti, camici, mascherine e così via. La pianificazione degli approvvigionamenti dovrebbe includere non solo gli articoli necessari, ma quanto ordinare e quando per assicurare la continuità della fornitura. Può anche essere utile pianificare una raccolta extra di rifiuti per far fronte all'aumento dei volumi.

 

  1. Igiene delle mani: l'igiene frequente delle mani è il modo più semplice ed economico per prevenire la diffusione di agenti patogeni. Gli studi in ambito sanitario dimostrano che l'accesso all'igiene delle mani è il miglior modo per prevedere che le persone la eseguano frequentemente. Il lavaggio con acqua e sapone è efficace per rimuovere virus e altri agenti patogeni. Se si utilizzano prodotti aggiuntivi, quali creme o gel antimicrobici per le mani, è fondamentale assicurarsi che soddisfino gli standard pertinenti e siano efficaci contro gli agenti patogeni che destano preoccupazione. Per esempio, il SARS-CoV-2, il virus che causa il COVID-19, è un virus incapsulato. Questo tipo di virus è generalmente facile da uccidere. I prodotti per l'igiene delle mani che soddisfano lo standard virucida internazionale EN 14476 (completamente virucida o efficace contro il virus Vaccinia) sono efficaci contro i virus incapsulati.
Smart Handwashing System Diversey
  1. Detergenti/Disinfettanti per superfici: le mani pulite non contribuiscono a fermare la diffusione delle infezioni se poi tocca una superficie sporca o contaminata. È quindi fondamentale pulire regolarmente le superfici utilizzando prodotti, disinfettanti e strumenti adatti (ad esempio salviette, panni, flaconi spray, ecc.) come parte di una routine quotidiana stabilita. In caso di un focolaio o di un nuovo agente patogeno preoccupante, potrebbe essere necessario cambiare i prodotti o aumentare la frequenza della pulizia. I disinfettanti che soddisfano i requisiti della norma EN 14476 (o completamente virucidi o limitatamente virucidi o efficaci contro il virus Vaccinia) per esempio sono efficaci contro i virus incapsulati come il SARS-CoV-2.

 

  1. Pratiche, standard e programmi di pulizia

Tutte le strutture dovrebbero avere pratiche di pulizia standard che dovrebbero includere:

  • Materiali necessari.
  • Metodi di pulizia da usare.
  • Superfici o attrezzature da pulire/disinfettare.
  • Quanto la frequenza di pulizia sarà aumentata o altrimenti modificata nel caso di un'epidemia o dell'emergere di un nuovo patogeno preoccupante.
  • Liste di controllo e altri strumenti di gestione del lavoro preparati in anticipo per introdurre una pulizia rafforzata se necessario. L'obiettivo è quello di assicurarsi che non ci siano dubbi su cosa fare ma solo quando iniziare a farlo.

La pulizia dovrebbe includere raccomandazioni standard come:

  • Mantenere un flusso costante in una stanza per evitare la contaminazione delle superfici pulite
  • Eseguire l'igiene delle mani prima e dopo la pulizia di una stanza
  • Usare i DPI per proteggere il personale dai prodotti utilizzati (se appropriato) e da qualsiasi potenziale agente patogeno nell'ambiente
  • Pulire dall'alto verso il basso quando possibile.
  • Pulire dall'asciutto all'umido quando possibile.
  • Pulire dal più pulito al più sporco per ridurre al minimo il rischio di contaminazione delle superfici più pulite.

 

  1. Dispositivi di protezione personale: i lavoratori possono aver bisogno di guanti, camici, mascherine e protezioni per gli occhi a seconda degli agenti patogeni in questione. Come per altre parti del piano della struttura, qualsiasi DPI richiesto dovrebbe essere deciso in anticipo in modo che non ci siano domande o ritardi quando è necessario. Il personale avrà bisogno di formazione su come usare i DPI, compreso il modo corretto di indossarli e toglierli. Il personale deve anche capire che deve completare un'efficace igiene delle mani prima e dopo l'uso dei DPI.

 

  1. Monitoraggio della conformità: molte strutture sanitarie hanno programmi ben progettati per monitorare l'igiene delle mani, la pulizia delle superfici e la conformità all'uso dei DPI. Questo significa che sono in grado di ritenersi responsabili non solo di avere le politiche corrette, ma anche di seguirle. Le strutture non sanitarie dovrebbero considerare se un approccio simile al monitoraggio della conformità garantirà che il personale si comporti come previsto per proteggere se stesso e chi lo circonda.

 

I contenuti di questo articolo sono applicabili in Europa. Per ulteriori informazioni, contattate il vostro referente Diversey locale.